Rvtmod - esempi file di comando RVglue

Raccolta di Tutorials & manuali relativi al Re-Volt originale, a periodi passati e archiviati per valore storico

Moderatori: Michelangelo, ciccio

Rispondi
Avatar utente
AngelS93
Utente
Messaggi: 1716
Iscritto il: lun 5 ott 2015, 20:47
Località: Modugno (BA)

Rvtmod - esempi file di comando RVglue

Messaggio da AngelS93 » ven 4 set 2020, 15:32

RVGLUE - FILE DI COMANDO - ESEMPI

Autore originale: Gabor Varga
Link originale: N/A
Tradotto da: TheFactor82


In questa sezione approfondiremo il discorso sul File di Comando, fornendo alcuni esempi e studiando la sintassi di scrittura del file.


1. Copiare Files
Questo file ordina a rvglue semplicemente di rinominare il corpo della pista User018 in NHood1.

Codice: Seleziona tutto

create nhood1
user018.w
2. Ricolorare i muri blu
Esegue la stessa operazione del primo ma cambia il colore dei muri, mettendoli rossi invece che blu.

Codice: Seleziona tutto

 create nhood1
user018.w(
  legosplit (
    pwall ( colorize red )
  )

) 
3. Rendere l'intera pista fangosa
Questo file rende l'intero tracciato come se fosse ricoperto di fango (superficie più scivolosa e segni delle gomme delle auto marroni).

Codice: Seleziona tutto

create( nhood1 )
user018.w( surface(mud) )
4. Incollare Instances nel tracciato
Dopo aver creato un grande ponte come Instance, con questo file possiamo inserirlo nel corpo del tracciato.

Codice: Seleziona tutto

create( nhood1 )
user018.w
myinsts.fin
5. Rendere fangosa un'Instance
Se decidiamo di rendere anche l'instance appena inserita come se fosse ricoperta di fango, dobbiamo usare questo file di comando.

Codice: Seleziona tutto

create( nhood1 )

user018.w(
  legosplit (
    pwall ( colorize red )
  )

myinsts.fin(
  brbody( surface(mud) )
  )
6. Usare Instances diverse
Abbiamo creato 2 ponti diversi e vogliamo renderne uno fangoso e l'altro invisibile. Bisogna quindi usare 2 file.fin differenti.

Codice: Seleziona tutto

create( nhood1 )

user018.w

bridge1.fin (
  brbody( surface mud )
)

bridge2.fin (
  brbody( invisible )
)
7. Inserire i commenti
Siccome il file di comando sta diventando complicato e vogliamo far sì che sia facile leggerlo, inseriamo un po' di commenti. Il simbolo # è utilizzato per i commenti di una sola riga. Mentre quello che è compreso tra le parentesi quadre [...] può estendersi su più righe..

Codice: Seleziona tutto

# Editor directory: NHood1
create nhood1 

# Track editor's track:
user018.w

[ The first bridge just behind the ten-corner
  tunnel everybody will hate: ]
bridge1.fin
  (
    brbody( surface mud )
  )

[ The second bridge, my very funny invisible
  shortcut nobody will find except myself: ]
bridge2.fin
  (
    brbody( invisible )
  )
8. Usare il parametro Global sulle Instances
Abbiamo inserito l'Instance chiamata "carpet" su tutti e due i ponti e vogliamo che sia "scivolosa" su entrambi. Per non scrivere 2 volte il comando, possiamo usare il parametro "Global".

Codice: Seleziona tutto

# Editor directory: NHood1
create nhood1

global (
  carpet( surface slippery ) # Carpet is alway slippery!
)

# Track editor's track:
user018.w

[ The first bridge just behind the ten-corner
  tunnel everybody will hate: ]
bridge1.fin
  (
    brbody( surface mud )
  )

[ The second bridge, my very funny invisible
  shortcut nobody will find except myself: ]
bridge2.fin
  (
    brbody( invisible )
  )
9. Usare l'opzione Default
Abbiamo trovato un ponte più bello di quello che usavamo prima (brbody), quindi abbiamo ricostruito i ponti. Solo che adesso dovremmo scrivere una 20 di righe di comando, una per ogni parte che costituisce il nuovo ponte. In questo caso ci viene in aiuto l'opzione "Default".

Codice: Seleziona tutto

# Editor directory: NHood1
create( nhood1 )

global
  (
    carpet( surface slippery ) # Carpet is alway slippery!
  )

# Track editor's track:
user018.w

[ The first bridge just behind the ten-corner
  tunnel everybody will hate: ]
bridge1.fin
  (
    [ This makes everything muddy except 'carpet', which has
      is personal entry in the 'global' section: ]
    default( surface mud )
  )

[ The second bridge, my very funny invisible
  shortcut nobody will find except myself: ]
bridge2.fin
  (
    default( invisible )
  )
10. Eliminare gli oggetti creati dal Track Editor
Le luci appese al soffitto e le scatole nell'angolo della stanza non ci piacciono, così con questo comando le possiamo eliminare.

Codice: Seleziona tutto

# Editor directory: NHood1
create( nhood1 )

global
  (
    carpet( surface(slippery) ) # Carpet is alway slippery!
  )

# Track editor's track:
user018.w
  (
    legosplit ( 
      lamp ( off )
      box ( off )
    )
  )

[ The first bridge ]
bridge1.fin
  (
    default( surface mud )
  )

[ The second bridge ]
bridge2.fin
  (
    default( invisible )
  )
11. Rimuovere le barriere invisibili
Se continuiamo a rimbalzare sulle barriere invisibili create dai muri blu del tracciato ridimensionato, possiamo abbassare i parametri di collisione di questi muri.

Codice: Seleziona tutto

# Editor directory: NHood1
create( nhood1 )

global
  (
    carpet( surface(slippery) ) # Carpet is alway slippery!
  )

# Track editor's track:
user018.w
  (
    legosplit ( 
      lamp ( off )
      box ( off )
      pwall ( lower_coll )
    )
  )

[ The first bridge ]
bridge1.fin
  (
    default( surface mud )
  )

[ The second bridge ]
bridge2.fin
  (
    default( invisible )
  )
Classe '93, in cerca di un posto nel mondo vagando con Humma per il Toytanic.


1078 "Spectare o non spectare? Questo è il dilemma"
autore immagine: WheelSmith18

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite