Lavorare e guadagnare con RV: i Revolt Summer Camp

Vi sentite nostalgici e volete dire due parole su Re-Volt?
Oppure avete qualche pazza idea da proporre? Questa è l'area giusta!

Moderatore: Michelangelo

Rispondi
Avatar utente
Exekias
Messaggi: 305
Iscritto il: dom 11 mag 2008, 10:57

Lavorare e guadagnare con RV: i Revolt Summer Camp

Messaggio da Exekias » gio 28 giu 2018, 8:48

Buondì a tutti.

So che il titolo del topic può sembrare ai limiti del click-baiting, ma quello che ho in mente è serissimo.

PREMESSA: LO SPUNTO

Alcune settimane fa sono andato a Treviso, al campus di H-Farm, per un corso di formazione per animatori. H-Farm d'estate organizza delle Summer School a tema digital-tecnologico, chiamate Sparx camp. Solitamente durano 4 settimane, e ciascuna di esse è dedicata ad un tema.

Uno dei temi è Minecraft. Personalmente non lo conoscevo (e francamente non è stata un granché come scoperta). Si tratta di un gioco di cui esiste una versione Educational, pensata appunto per svolgere delle attività didattiche con bambini o pre-adolescenti.
Nell'arco della settimana i partecipanti imparano a "costruire" in Minecraft, e a creare piccoli circuiti con le Redstone. Esiste anche una precisa e dettagliata Timetable (rilasciata da H-Farm, e che qui non credo di poter condividere), che include tutta una serie di attività didattiche extra-Minecraft.

Revolt al posto di Minecraft

L'idea, quindi, sarebbe quella di fare una cosa analoga, ma con Re-Volt al posto di Minecraft; cosa che, credo, risulterebbe INFINITAMENTE più avvicente.

Nel dettaglio, l'idea è questa.

L'obiettivo della settimana è quella di fare una gara a squadre, ciascuna ciascuna delle quali ha 3 obiettivi:
  • personalizzare una macchina (sia a livello estetico -con un repaint- sia di prestazioni -modificando il file parameters. Per quest'ultimo si possono eventualmente stabilire dei range delle varie voci, onde evitare distacchi abissali)
    • creare una pista col track editor
    • allenarsi con la propria auto, trovando un compromesso ideale tra manovrabilità, prestazioni etc.
Le squadre lavorano individualmente nella prima parte della settimana, mentre nella seconda si cominciano a fare delle prove libere; in questo modo ciascuna squadra ha modo di vedere le altre e valutare il gap. L'ultimo giorno c'è la gara, che si svolge su alcune piste classiche di Re-Volt più quelle create dalle squadre (si suppone che ciascuna squadra vinca -o almeno si piazzi bene- su quella che ha creato).

I premi saranno per:
  • classifica piloti
  • classifica costruttori
  • best repaint (a discrezione degli animatori)

SECONDA SETTIMANA: DAL VIRTUALE AL REALE

Se tutto ciò si svolge durante una settimana, idealmente sarebbe possibile progettare una "parte seconda" del Camp, passando dal virtuale al materiale, cioè stampando in 3D le carrozzerie delle vetture e assemblandole con altra elettronica di base (Arduino etc.).
Tenete presente che c'è già chi ha fatto una cosa del genere.

Non so, dite voi se la cosa vi suona risibile/utopica o meno.

P.S.
Tenete presente che -almeno a Firenze- per una settimana di SummerSchool quelli di H-Farm chiedono circa 300€/persona.
Per dire.

Avatar utente
AngelS93
Utente
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun 5 ott 2015, 20:47
Località: Modugno (BA)

Re: Lavorare e guadagnare con RV: i Revolt Summer Camp

Messaggio da AngelS93 » gio 28 giu 2018, 11:27

Ho letto quanto scritto nel tuo post e l'idea mi sembra molto buona. Per quanto riguarda la prima settimana, la parte "virtuale" mi sembra quantomeno fattibile, anche se le distanze fisiche tra le varie persone indurrebbe a riunioni "virtuali" che comunque devono tenere in considerazione gli impegni di tutti. Per quanto riguarda invece la seconda parte, la trovo invece ad oggi quantomeno difficoltosa in pratica da realizzare, sia per i suddetti limiti di trovarsi fisicamente, sia per le apparecchiature "hardware" richieste (penso che ad oggi solo determinate persone dispongano di una stampante 3D, a meno che non la utilizzino per lavoro o comunque per specifici hobby). In ogni caso una prova futura "inter nos" non guasterebbe affatto, sarei il primo ad esprimere parere favorevole all'iniziativa!
Classe '93, studente di Economia e appassionato di Re-Volt di lunga data

Avatar utente
Exekias
Messaggi: 305
Iscritto il: dom 11 mag 2008, 10:57

Re: Lavorare e guadagnare con RV: i Revolt Summer Camp

Messaggio da Exekias » gio 28 giu 2018, 11:51

anche se le distanze fisiche tra le varie persone indurrebbe a riunioni "virtuali" che comunque devono tenere in considerazione gli impegni di tutti
Mi sa che non mi sono spiegato bene. Quello che è ho in mente si tiene in un luogo fisico, con animatori e partecipanti della stessa città. In ogni città gli organizzatori dovrebbero trovare una location adatta (cosa non troppo difficile, basta una stanza grandicella dotata di qualche tavolo e due-tre ciabatte, più -idealmente- un proiettore), raccogliere le iscrizioni e pensare alla logistica. Dopodiché i partecipanti si recano ogni mattina nel luogo e ci stanno fino al pomeriggio. Così funzionano gli Sparx Camp.

Quanto alla seconda parte, effettivamente è più complessa. Di stampante 3D in realtà ne basterebbe una, fornita dall'organizzatore (a Firenze io son socio del FabLab, ne abbiamo più d'una). In teoria tutto l'hardware verrebbe acquistato dall'organizzatore, con i soldi della quota d'iscrizione (al FabLab Firenze di solito facciamo così per i corsi di Arduino: l'iscritto arriva e si trova tutto il materiale, che può eventualmente decidere di acquistare al termine del corso).

Avatar utente
TheFactor82
Amministratore
Messaggi: 7404
Iscritto il: gio 4 mag 2006, 21:26
Località: Torino
Contatta:

Re: Lavorare e guadagnare con RV: i Revolt Summer Camp

Messaggio da TheFactor82 » ven 29 giu 2018, 12:29

Mi sono letto questo topic e non ho potuto fare a meno di sorridere, un po' malinconicamente e un po' no...

Ci sono da dire penso un milione di cose a riguardo, ma cercherò di sintetizzare e riassumere i miei pensieri a riguardo, sperando di non perdere il filo logico! :-P
Dunque, l'idea, come molte delle idee che riguardano Re-Volt (e che quindi mi toccano nel profondo) è senz'altro interessante, per non dire BELLA. Ma il facile entusiasmo è una cosa che alla veneranda età di 35 anni comincia un po' a latitare, ed è per questo che vado a scrivere i miei succitati pensieri.
L'idea in sè, anche se bella, non è proprio nuova. Proprio io, in un passato raduno (il 3, forse), avevo esposto ai partecipanti un qualcosa di simile a quello che hai scritto tu. In particolare io ipotizzavo la possibilità di organizzare delle "giornate Re-Volt", magari all'interno di saloni comunali, oratori di paese, cose di questo genere, dove portare qualche computer da collegare in rete per far "vedere e provare" Revolt. Conosco una persona che ha abbandonato il lavoro e messo su un'associazione dove il protagonista non è ReVolt ma FIFA, e so che è riuscito anche a generarsi un piccolo stipendio.
Ma noi stiamo parlando di Revolt, non di Fifa... E sappiamo tutti che Revolt non ha e non potrà mai avere la "portata" di Fifa.
In un progetto come quello che proponi tu entrano in gioco innumerevoli fattori che cercherò di elencare:
- SOLDI (per chi organizza)
Come dici tu, bisogna trovare una stanza, abbastanza grandina da accogliere persone, tavoli, ed un minimo di atrezzatura. Trovare tutto questo a costo zero, soprattutto in città, è difficile. In campagna magari potrebbe risultare più facile trovare una location. Con altri svantaggi, ovviamente. Ma mettiamo anche il caso che uno riesca a trovare tutto questo, con o senza problemi... Raccogliere le iscrizioni per un evento come questo richiede della pubblicità (che ha un costo), oppure un "impegnosissimo" lavoro di passaparola... Che va a finire nel prossimo punto:
- VOGLIA E TEMPO (per chi organizza)
Sono due questioni che non si possono trascurare. Perchè secondo me CHIUNQUE qui dentro, leggendo il tuo topic, si sarà immaginato a "dirigere" un gruppetto di ragazzi nella preparazione delle macchine, nelle sfide fra loro, etc etc... Ma tra il pensare e il fare, c'è di mezzo la VOGLIA e il TEMPO (e per preparare una cosa del genere a mio avviso di tempo ne serve veramente tanto).
- SOLDI (per chi partecipa)
Lo metto più come domanda che altro, perchè non ho presente la portata di questi "camp": secondo te ci può essere qualcuno disposto a spendere dei soldi per questa esperienza? Come dici (imparziale!!!) tu sarebbe "INFINITAMENTE più avvincente". Credi davvero? Bisogna mettersi nei panni di uno che Revolt non sa cos'è e non l'ha mai visto...
- FAMA
Come abbiamo detto, Revolt è un gioco vecchio, che si rifà ad un hobby particolare che ha sì tanta gente ed estimatori, ma non possiamo certo paragonare i fan del calcio con i fan delle RC (sto generalizzando, sia chiaro). Questo è un grosso problema, perchè se io faccio un giro per i giovani della mia azienda e gli dico che voglio organizzare un torneo di Fifa, ne raccolgo 10 senza problemi. Se io gli parlo di un torneo di Re-Volt, con tutto l'entusiasmo che posso metterci, mi guardano tutti come la mucca che vede il treno passare.

Forse ci sarebbero altri ostacoli da elencare ma ho già scritto più di quel che farebbe Michelangelo al termine di un torneo ( :prr: ) quindi mi fermo qui. Anche perchè fin qui ho fatto la parte del distruttore di buoni propositi. E non voglio questo ruolo.
Perchè a me le idee come questa piacciono da matti, e se avessi una vita diversa da quella che ho probabilmente ne realizzerei anche qualcuna in più. Quindi, se sei davvero convinto, non ti frenano gli ostacoli di tempo, soldi, voglia, fama e qualsiasi altra cosa attinente, e volessi realizzarla... Perchè no? Sarebbe sicuramente un'esperienza, per te, e un piccolo (ENORME, a livello personale) contributo a Revolt e ad Arm. <3
My Gp's:
10 Settembre 2000: Monza - ITA (F1)
24-25 Aprile 2004: Imola - RSM (F1)
07 Ottobre 2007: Monza - ITA (WTCC)
31 Agosto 2008: Misano - ITA (MOTOGP/250/125)
05-07 Settembre 2008: Spa Francorchamps - BEL (F1)
20-22 Luglio 2012: Hockenheimring - GER (F1)
07 Settembre 2014: Monza - ITA (F1)

My ARM Card

Avatar utente
Lo Scassatore
Messaggi: 1929
Iscritto il: mer 30 mag 2007, 18:46
Località: Il Regno di Scassonia

Re: Lavorare e guadagnare con RV: i Revolt Summer Camp

Messaggio da Lo Scassatore » ven 29 giu 2018, 13:18

Beh se mi fosse stata fatta una proposta del genere qualche anno fa, mi ci sarei buttato subito dentro a capofitto :roll:
Ma anch'io alla mia veneranda età e con alle spalle TRE fiere del modellismo a Novegro e una fiera del gioco ad Osimo (probabilmente ci sarà anche la seconda a breve) direi che...
TheFactor82 ha scritto:se io [...] dico che voglio organizzare un torneo di Fifa, ne raccolgo 10 senza problemi. Se io gli parlo di un torneo di Re-Volt, con tutto l'entusiasmo che posso metterci, mi guardano tutti come la mucca che vede il treno passare.
lol lol lol Questa immagine raccoglie tutto il succo di quello che avrei voluto dire io.

Parliamoci chiaro, Re-Volt NON attira i giocatori casuali, i ragazzini sono bombardati da milioni di titoli con una qualità ed una raffinatezza che il nostro gioco se le sogna (e soprattutto... i ragazzini NON PAGANO :-( ). Sugli adulti MAGARI si potrebbe fare breccia, ma ovviamente è il solito discorso che chi ha voglia non ha tempo e chi ha tempo non ha voglia.

Vorrei invece esporre ciò che penso partendo da un altro punto.

ARM, all'infuori delle poche iniziative ufficiali (tutte organizzate dal sottoscritto), non è MAI andata alla ricerca di seguaci.
Sono stati i seguaci ad arrivare ad ARM.

Questo perchè un gioco ed una comunità così particolare non sarà mai attraente per i più. I potenziali "revoltisti" si nascondono in una massa di gente inerte... e sono sempre loro a cercare ARM :roll:
Programmatore Eremita
Osa terminare ogni frase con un |-(
- Osa essere uno Scassatore

Avatar utente
Exekias
Messaggi: 305
Iscritto il: dom 11 mag 2008, 10:57

Re: Lavorare e guadagnare con RV: i Revolt Summer Camp

Messaggio da Exekias » ven 29 giu 2018, 18:15

Beh, signori, a dire il vero anch'io non sono più di primo pelo ormai.

Cerco di rispondere alle vostre domande/osservazioni:

PREMESSA: in questi ultimi anni ho partecipato a diverse iniziative didattiche, tramite il FabLab Firenze. Molte di esse le ho organizzate io personalmente (corsi di modellazione 3D, Arduino, stampa 3D, taglio laser). Perlopiù corsi di formazione per adulti, ma talvolta si sono iscritti anche ragazzini. Un minimo di esperienza in comunicazione di eventi ormai me la son fatta.
La logistica per me sarebbe il problema minore: il FabLab stesso o altre associazioni ad esso "connesse".

Il problema vero è appunto convincere le famiglie a iscrivere i pargoli. E qui mi sento di condividere con voi questa perla di saggezza: nulla è impossibile con una buona presentazione (idealmente con un video, ma può bastare anche un sito ad hoc. "Basterebbe" un bel video-montaggio che unisca scene spettacolari di Revolt a immagini di ragazzi che modellano in 3D una macchinina, poi uno stacco su una stampante 3D a resina che stampa la vettura vera e propria, seguita dagli stessi ragazzini che smanettano con Arduino e collegano cavi...cose così. Non importa neanche citare la parola Revolt, dopotutto: è vero, è un nome che non dice nulla.

Quello che invece è fondamentale è sottolineare le "skills" che i ragazzi acquisiscono. Perché a pagare son pur sempre i genitori, e i genitori giustamente vogliono che i pargoli imparino qualcosa, ché a giocare e basta son capaci anche da soli.

E le skills in questione sono (chiedo venia in anticipo per il profluvio di grotteschi anglicismi, ma ahimè è questa è la neolingua Silcon-Valleyana con cui s'esprimono gli Yuppy 4.0 d'oggigiorno):

Personal skills: capacità di lavoro in gruppo, attitudine al problem solving, team building
Professional skills: utilizzo di software di grafica, di modellazione 3D, di stampa 3D, elettronica di base, programmazione di base

Quanto al tempo:

In realtà per la prima settimana non ci vorrebbe molto. Il difficile -a livello organizzativo- sarebbe la seconda. Ma ripeto, siamo abbastanza abituati. Facciamo il Coderdojo una volta al mese, per dire.

Ad ogni modo, credo che questa cosa proverò a farla, prima o poi. Non quest'anno, ovviamente, ma ad esempio per l'estate 2019 potrei.

Avatar utente
Marco repainter
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun 20 apr 2015, 16:38
Località: Provincia di Ancona

Re: Lavorare e guadagnare con RV: i Revolt Summer Camp

Messaggio da Marco repainter » ven 29 giu 2018, 23:17

Sinceramente, sarebbe un'esperienza davvero unica! Appena ho letto sta cosa sono rimasto entusiasmato perchè l'idea non è solo ottima, di più! È anche vero che bisogna stare alle disponibilità che gli altri hanno e condivido appieno quanto hanno detto fin'ora sia TheFactor82 che Lo Scassatore ma allo stesso tempo vorrei farti notare una cosa, ovvero che non è detto che sia una cosa impossibile. Basti pensare che persino io anno scorso pensavo che portare Re-Volt ed ARM in una città sarebbe stato complicatissimo, eppure nonostante tutto siamo riusciti a farlo. Tra il dire e il fare c'è un divario enorme e per esperienza personale posso garantirlo, ma non sempre ciò è sinonimo di "impossibile", anzi! Vedi pure che quest'anno probabilmente riusciamo a replicare l'esperienza di anno scorso :idea: . Spero davvero che quanto proponi sia possibile farlo, perchè davvero è un contributo enorme quello che daresti! :festa:
SpoilerMostra
Anche se due settimane per me significherebbe passare le mie ferie estive per questo "campus Re-Voltiano" :lol2: lol :gnorri:
"Banca MediolARM: costruita intorno al rep" cit. Michelangelo :lol2: :lol2: :lol2:
"Una RRN senza bonus è come una corsa ai ladder, con la differenza che non c'è un tasto di restart
e che gli altri saranno sempre migliori di me."
ARM Card

Avatar utente
TheFactor82
Amministratore
Messaggi: 7404
Iscritto il: gio 4 mag 2006, 21:26
Località: Torino
Contatta:

Re: Lavorare e guadagnare con RV: i Revolt Summer Camp

Messaggio da TheFactor82 » lun 2 lug 2018, 3:51

Exekias ha scritto:
ven 29 giu 2018, 18:15
Ad ogni modo, credo che questa cosa proverò a farla, prima o poi. Non quest'anno, ovviamente, ma ad esempio per l'estate 2019 potrei.
Se per caso dovessi imbastire e provare a realizzare questa cosa, sarebbe bello nonché utilissimo che tu riportasse qui la tua esperienza, impressioni, racconti, sviluppi e chi più ne ha più ne metta!
È sempre bello vedere Revolt "uscire" dai PC per entrare nella realtà! :-)
My Gp's:
10 Settembre 2000: Monza - ITA (F1)
24-25 Aprile 2004: Imola - RSM (F1)
07 Ottobre 2007: Monza - ITA (WTCC)
31 Agosto 2008: Misano - ITA (MOTOGP/250/125)
05-07 Settembre 2008: Spa Francorchamps - BEL (F1)
20-22 Luglio 2012: Hockenheimring - GER (F1)
07 Settembre 2014: Monza - ITA (F1)

My ARM Card

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite