Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Qui potete parlare di tutto ciò che vi frulla per la testa e che non ha a che fare con Re-Volt

Moderatore: Michelangelo

Avatar utente
Drakan
Messaggi: 4697
Iscritto il: sab 10 lug 2010, 13:42
Località: Cimbergo
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da Drakan » ven 26 apr 2019, 17:22

Eccoci qua dopo parecchio tempo, e mi sembra giusto partire con il consigliare uno dei migliori anime in circolazione, che ha da poco ripreso con la seconda stagione:

One punch man
Immagine
Immagine
Manga: in corso
Anime: in corso, 2 stagione
Genere: Combattimento, Azione, Comico, shonen.
VOTO MANGA: 8.5 [/i]
VOTO ANIME: 8.5 [/i]

Storia:
Saitama è un ragazzo con un obiettivo: diventare un supereroe per hobby!
Inizia così ad allenarsi, facendo esercizi ogni giorno al limite dell'umano, che gli fanno perdere tutti i capelli e acquisire una forza sovrumana, irraggiungibile per chiunque.
Molti mostri e creature sconosciute iniziano ad attaccare il quartiere dove abita, nella città Z, ma questo non fa che portare apatia e noia al nostro eroe, tanto forte da eliminare tutti appunto con un solo pugno.
Un giorno incontra però Genos, un potentissimo cyborg,
SpoilerMostra
che salva da un mostro, e che sta inseguendo le traccie di un criminale che ha devastato il suo villaggio
. Il cyborg supplica così Saitama di fargli da maestro, in modo da diventare più forte.
Iniziano così le loro imprese, che li portano a fare l'esame per diventare supereroi
SpoilerMostra
dove però a causa di un pessimo risultato nello scritto Saitama viene classificato come eroe di classe C, mentre Genos diventa di classe S, ovvero molto superiore a lui

Una volta che entrambi sono diventati supereroi si imbattono in diverse calamità, classificate da demone a dio, che ne aumentano la loro popolarità, scalando la classifica nell'organizzazione.

Giudizio:
C'è poco da dire, One punch man è un piccolo capolavoro.
Nato da un fumetto come parodia di tutti gli anime a tema supereroi, si è in breve trasformato in un vero cult, introducendo personaggi semplici, ma perfetti, che elevano gli stereotipi dei combattimenti a fantastici duelli, caratterizzati da scene e figure davvero epiche e di ottimo livello.
Partiamo da Saitama: è il classico uomo comune, senza carisma ne look da supereroe, che si ritrova con una forza invincibile, che usa per salvare il mondo dai continui attacchi, fregandosene però della pessima opinione che tutti si sono fatti di lui. Genos, al contrario, si presenta meglio di lui, con attenzione, mosse fighe, e componenti luccicanti, che lo rendono subito famoso. Una strana coppia, che pian piano attira a se anche altri supereroi, e gente affascinata da quel potere nascosto.
Anche i personaggi secondari sono tutti degni di nota e ben definiti, che come ripeterò sempre, è la caratteristica che per me deve avere ogni manga o anime che si rispetti.
Per quanto riguarda l'aspetto visivo, sia nel manga (con tavole che sono veri e propri esempi di arte) che nell'anime, risulta fluido, dinamico, con tinte sgargianti (o ottimi rapporti bianco/nero), che colpiscono l'attenzione; riesce inoltre nel difficile compito di far coesistere tratti epici e tratti quasi demenziali, su cui si fonda gran parte della storia, passando da tratti stilizzati a più dettagliati: il volto stesso di saitama che passa da disegno ovale a ritratto vero e proprio diventa una caratteristica estremamente visibile e fondamentale della sua condizione psicologica, che fa capire al lettore se si sta per affrontare un lato comico o serio della trama.
Allo stesso modo unisce citazioni e omaggi ad altri manga famosi senza però perdere la sua identità... altri hanno provato a fare lo stesso (Gintama a esempio) ma questo è forse il miglior caso che mi è passato sotto le mani.
Tutto queste armonizzazioni accompagnano perfettamente la trama, che per quanto semplice e anche stupida, nel classico arrivo di mostri con crescente forza, non si comporta allo stesso modo del classico genere di avventura basato sul farming: Saitama, al contrario di Genos, non diventa più forte, ne acquisisce nuove tecniche o poteri,
SpoilerMostra
al massimo si limita a usare più della sua forza, con un pugno medio anzichè uno debole, o con uno forte per sconfiggere l'essere più potente che aveva fino a quel momento incontrato
... semplicemente sconfigge tutti i nemici e scocciatori allo stesso modo.
Nonostante l'esito sia scontato ogni episodio è in grado di attirare l'attenzione, mozzando il fiato, mantenendo un difficile e armonioso equilibro tra i vari tratti che lo rendono un manga serio e quelli che lo rendono comico, che oscura una sottotrama più volte sottovalutata o ignorata ma che sicuramente porterà a qualcosa di molto importante e che lascia sempre quel senso di ansietà in chi legge, che lo sprona a leggere o guardare il capitolo successivo.
Infine, per l'aspetto puramente dell'anime, la sigla iniziale dei "jam project" è uno spettacolo e ogni scena è sempre accompagnata dai giusti suoni e musiche.
Ora che la seconda serie è iniziata potremo vedere se il livello rimarrà tale. :mrgreen:
Ultima modifica di Drakan il ven 26 apr 2019, 17:29, modificato 1 volta in totale.
"più ti avvicini alla luce, più grande diventa la tua ombra" Kingdom hearts

Avatar utente
TheFactor82
Amministratore
Messaggi: 7561
Iscritto il: gio 4 mag 2006, 21:26
Località: Torino
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da TheFactor82 » ven 26 apr 2019, 17:59

Infatti non vedo l'ora che sia tutto pronto (intendo conclusa... Non ho voglia di aspettare settimana per settimana, ho già troppe cose iniziate!) per gustarmi la seconda stagione, che aspettavo da parecchio!
OPM: :allah:
My Gp's:
10 Settembre 2000: Monza - ITA (F1)
24-25 Aprile 2004: Imola - RSM (F1)
07 Ottobre 2007: Monza - ITA (WTCC)
31 Agosto 2008: Misano - ITA (MOTOGP/250/125)
05-07 Settembre 2008: Spa Francorchamps - BEL (F1)
20-22 Luglio 2012: Hockenheimring - GER (F1)
07 Settembre 2014: Monza - ITA (F1)
14 Aprile 2018: Roma - ITA (FE)

My ARM Card

Avatar utente
Drakan
Messaggi: 4697
Iscritto il: sab 10 lug 2010, 13:42
Località: Cimbergo
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da Drakan » sab 27 apr 2019, 3:18

Non mi potevo aspettare altro da un estimatore come te... mi sono visto già i primi 3 e per ora le aspettative sono molto buone :mrgreen:
"più ti avvicini alla luce, più grande diventa la tua ombra" Kingdom hearts

Avatar utente
THE B!
Utente
Messaggi: 812
Iscritto il: mar 26 mag 2015, 14:29
Località: Osimo
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da THE B! » sab 27 apr 2019, 13:48

Mi aspettavo un voto più alto... :dubbi:
Per me OPM è l'anime più bello mai visto
SpoilerMostra
tanto è vero che ho tutti gli episodi più OAV sul telefono :oops:
e il manga più bello mai letto. La storia in generale è fatta molto bene.
Come ha detto Drakan, ti lascia con il fiato sospeso per tutti gli episodi, finché non arriva Saitama che sistema tutto, facendo riflettere anche in varie situazioni (esempio episodio 7 minuto 20:48).
La musica è fatta veramente bene, per non parlare della sigla, sia di questa che della seconda stagione fatta sempre dai Jam project.
Parlando della nuova stagione, rispetta in tutto il manga (già, io mi sto tenendo in paro con il manga :mrgreen: ), e mi piace vedere la reazione di Marco rep e di Luck Nos quando vedono un nuovo episodio.
E niente, per me è da 10. :rock:
IL GIORNALISTA DI ARM!!! 8-) Tutte le mie interviste sulla pagina Interviste.

La mia ARM CARD

Miei tornei: PHAT SLUG TOURNAMENT, Captain Adeon: Car War, Arm Track Editor Fight Memorial Review Tournament, Transformers: l'ultima Adeon
Mie creazioni: Le auto di Re-Volt!, Ruddles County Stories

Avatar utente
Drakan
Messaggi: 4697
Iscritto il: sab 10 lug 2010, 13:42
Località: Cimbergo
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da Drakan » dom 28 apr 2019, 13:12

Ti spiego come funziona la mia recensione:
8,5, nella mia scala di valori, significa praticamente un passo dalla perfezione...
Fino ad ora infatti 9 è stato il miglior voto che ho dato ad un anime e 9,30 ad un manga su tipo 150 letti/visti. Il fatto che, ad esempio, sia tra i miei 5 preferiti, non significa che debba avere il voto massimo, perchè qualche piccolissimo difetto è comunque presente...
il 10 è un voto utopico in pratica :mrgreen:
magari avrei potuto mettere 9 sulla fiducia al manga, ma non è il primo capolavoro (vedi bleach) che subisce un crollo in fase di chiusura...ci sarà tempo di rettifiche alla sua conclusione, spero in meglio u.u
Comunque concordo con te, è veramente bello, certamente uno dei migliori in circolazione :-)
"più ti avvicini alla luce, più grande diventa la tua ombra" Kingdom hearts

Avatar utente
AngelS93
Utente
Messaggi: 1256
Iscritto il: lun 5 ott 2015, 20:47
Località: Modugno (BA)

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da AngelS93 » mer 1 mag 2019, 20:21

La mia conoscenza dell'anime, che secondo il parere di gente molto più esperta di me ha ottimi consensi, è legata all'immagine dell' "ok" (riportata in allegato), che ho visto per la prima volta sulla firma di THE B!. Incuriosito, andai a cercare su internet di cosa si trattasse, e sono giunto al fatto che fosse collegata al protagonista di quest'anime, di cui in maniera superficiale ho appreso la vicenda generale e la trasformazione del personaggio :-)
Allegati
OK_thumb.jpg
OK_thumb.jpg (29.51 KiB) Visto 312 volte
OK_thumb.jpg
OK_thumb.jpg (29.51 KiB) Visto 312 volte
Ultima modifica di AngelS93 il mer 1 mag 2019, 20:22, modificato 2 volte in totale.
Classe '93, studente di Economia e appassionato di Re-Volt di lunga data

Avatar utente
Drakan
Messaggi: 4697
Iscritto il: sab 10 lug 2010, 13:42
Località: Cimbergo
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da Drakan » gio 9 mag 2019, 16:20

Dopo una buona recensione mi sembra giusto passare ad una negativa...
parliamo ora di:

Juni Taisen: Zodiac war
Immagine
Immagine
Manga: volume unico
Anime: 12 episodi
Genere: Combattimento, survival, psicologico.
VOTO MANGA: 5.5 [/i]
VOTO ANIME: 5.5 [/i]

Storia:
Dodici guerrieri, rappresentanti di altrettante famiglie, ciascuna delle quali a capostipite di uno dei dodici segni zodiacali cinesi, si affrontano in un famoso torneo noto come: Jūni Taisen.
Il torneo si svolge ogni dodici anni, ed è un survival dove i partecipanti devono uccidersi fra loro, combattendo con ogni possibile mezzo, per ottenere il premio più ambito:
SpoilerMostra
la realizzazione di un desiderio personale, qualsiasi esso sia.
Giudizio:
Come si può vedere non ho iniziato certo questo anime per la trama. Infatti come molti manga a volume unico ha una storia che si deve forzatamente chiudere in breve tempo, e certamente la sua trasposizione animata ne ha allungato e dilatato i tempi, per quanto senza sostanziali modifiche.
Fatto sta che questo anime mi ha lasciato molti aspetti di entrambi i lati, ovvero sia negativi che positivi.
Partiamo dai negativi: innanzitutto la macanza di trama viene mal compensata dalla copertura per mezzo di flashback, uno per ogni episodio, un'idea quasi carina se non fosse che
SpoilerMostra
basta vedere su chi è incentrato il flashback per capire quale dei ci sta per lasciare le penne
, il che in un survival dove la tensione è il fattore che dovrebbe più importare è decisamente una "ca***a pazzesca" cit. In secondo luogo queste spiegazioni narrative dei sentimenti e delle storie dietro ad ogni personaggio, a volte anche ottime, sono per lo più polpettoni che spezzano il ritmo, senza dare informazioni fondamentali o che catturano chi osserva, soprattutto per i personaggi minori. Diciamo comunque che in una battle royale non mi aspetto di pasare la maggior parte del tempo su storie del passato.
Terzo punto è appunto questo: I personaggi per quanto ben strutturati, hanno un'"aura" che mostra subito quali saranno secondari e quali quelli primari, che rende il torneo ancora più scontato. Forse non si può capire fino alla fine quale sarà il vincitore, ma sicuramente ci si può andare molto vicino.

Parliamo ora degli aspetti positivi: avevo iniziato per guardare un semplice survival con buoni combattimenti, e in parte sono stato accontentato: le armi utilizzate, le mosse sfoderate, i colpi speciali e le abilità sono spesso spiazzanti e improvvise, cosa che comporta forse una minor durata dei combattimenti ma una migliore suspance, con una tensione che rimane per tutto l'episodio perchè ti aspetti un intromissione o un colpo di scena da un momento all'altro.
Anche i personaggi, per quanto vestiti in modo stupido per via del simbolismo con i segni zodiacali, sono comunque ben fatti e hanno un ottima psicologia, che forse è l'aspetto che risalta di più nella serie.
Ma forse la cosa più sconvolgente è l'aimazione: disegni e azioni sono di un ottimo livello tecnico, la grafica è degna dei migliori anime, e i dettagli sono curatissimi... ma episodio dopo episofio, come la qualità genereale, anche essa cala, ed è veramente uno spreco. Tutto accompagnato da effetti sonori e musiche tranquillamente nella media.

Concludo però con la pecca maggiore: il finale, con la scelta del vincitore (SPOILER SUPREMO):
SpoilerMostra
Nezumi
SpoilerMostra
la realizzazione del desiderio da parte del vincitore, dal mio punto di vista, rimane una perfetta stronzata. Infatti secondo la trama poteva semplicemente richiedere che tutto tornasse come prima, o che tutti i concorrenti potessero vivere la vita che desideravano, invece no
E questa scelta, che vedo come egoistica, affossa a mio parere del tutto anche la parte psicologica della serie, dove i cambiamenti e i rapporti che c'erano stati tra i personaggi, sembrano infine non assumere alcun significato, se non appunto quello di aver fatto perdere tempo.
Per concludere:
Un anime che si può guardare o per le trashate di certe situazioni, o per avere compagnia mentre si lavora... io una volta lo guarderei anche sapendo cosa ho visto, perchè comunque ha dei momenti che meritano, e forse passato del tempo vi rinarrano solo quelli e non le cose peggiori lol lol
Ultima modifica di Drakan il gio 9 mag 2019, 16:21, modificato 1 volta in totale.
"più ti avvicini alla luce, più grande diventa la tua ombra" Kingdom hearts

Avatar utente
AngelS93
Utente
Messaggi: 1256
Iscritto il: lun 5 ott 2015, 20:47
Località: Modugno (BA)

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da AngelS93 » lun 13 mag 2019, 17:57

Da quanto hai sottolineato, la prevedibilità sembra essere senz'altro il "leitmotiv" dell'anime...ma ciò che quoto in maniera prepotente da quanto hai detto è la decisione sul finale, anche secondo me non sarebbe stato male far resuscitare quei poverini, non ci sarebbe un lieto fine a mio parere se si lasciasse sopravvivere solo uno dei personaggi, nella situazione in cui non sembra ci siano veri e propri antagonisti. Un vero peccato! |-(
Classe '93, studente di Economia e appassionato di Re-Volt di lunga data

Avatar utente
TheFactor82
Amministratore
Messaggi: 7561
Iscritto il: gio 4 mag 2006, 21:26
Località: Torino
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da TheFactor82 » lun 13 mag 2019, 18:33

Io non ho visto l'anime, percui magari parlo un po' a vanvera... Ma voglio rispondere ad Angel presentandogli il mio punto di vista che differisce dal suo...
Mi par di aver capito che
SpoilerMostra
alla fine muoiono tutti e ne rimane uno solo, che avrebbe la facoltà di far tornare in vita tutti quanti, e non lo fa...
se è giusto quel che ho capito, questo è esattamente il contrario di quello che succede
SpoilerMostra
in DragonBall Super dove, alla fine di uno SPLENDIDO -a mio avviso- torneo megagalattico, la soluzione finale è quella di chiudere col buonismo del tarallucci e vino con un desiderio che riporta tutto com'era prima... Bello, per carità, visto che è prettamente un cartone per bambini... Ma è una cosa che ho trovato molto banale e riduttiva.
Sono tra l'altro convinto di aver "visto" una cosa praticamente simile in qualche altra occasione ma non riesco proprio a ricordarmi dove... :dubbi: Ma non importa.
Questo finale invece, da come lo leggo, mi spiazza piacevolmente. O è talmente spiazzante da rendere odioso tutto l'anime... Oppure potrebbe essere la scelta giusta per dare un finale interessante ad un anime prevedibile...

Detto questo però, come già dissi privatamente a Drak... Non credo mi butterò su questo perchè ho già il buffer strapieno di altre cose... :-)
My Gp's:
10 Settembre 2000: Monza - ITA (F1)
24-25 Aprile 2004: Imola - RSM (F1)
07 Ottobre 2007: Monza - ITA (WTCC)
31 Agosto 2008: Misano - ITA (MOTOGP/250/125)
05-07 Settembre 2008: Spa Francorchamps - BEL (F1)
20-22 Luglio 2012: Hockenheimring - GER (F1)
07 Settembre 2014: Monza - ITA (F1)
14 Aprile 2018: Roma - ITA (FE)

My ARM Card

Avatar utente
Drakan
Messaggi: 4697
Iscritto il: sab 10 lug 2010, 13:42
Località: Cimbergo
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da Drakan » mar 14 mag 2019, 10:16

Angelo!!! metti in forma di spoiler folle lol lol
esatto, uno dei fattori che dopo qualche episodio è emerso è proprio quello della prevedibilità-

Comunque concordo con la tua idea di base TF, nemmeno io gradisco i finali scontati negli anime, dove grazie a un deus ex machina tutto si risolve piacevolmente, ma un conto è una scelta giustificata dal tipo di anime (es: in berseker non mi aspetterei mai una roba simile), cosa che invece ti aspetti in un manga come one piece ad esempio.... e difatti è proprio quando capitano
SpoilerMostra
tragedie in stile Ace, che fu il primo a morire realmente in one piece non in un flash back
che rimani spiazzato... ma ha una finalità.
in questo caso invece
SpoilerMostra
il tipo si trova ad aver vinto grazie anche al supporto degli altri, dopo aver condiviso soprattutto con la scimmia una visione di un mondo migliore e i loro sogni
Quindi avrei capito tranquillamente un finale tragico
SpoilerMostra
Ad esempio, alla fine si scopre che era uno str***o e decide di dominare il mondo, oppure qualche altro desiderio egoistico
ma invece sceglie
SpoilerMostra
di perdere i suoi poteri... un desiderio quasi apatico, che potrebbe essere caratteristico di quel tipo di personaggio, ma che lascia l'amaro in bocca proprio per il tipo dei trascorsi del personaggio
Se mai lo guarderai mi farai sapere.... intanto ti avviso che una delle prossime recensioni sarà di Steins Gate, di cui immagino ora starai vedendo la seconda stagione lol lol
"più ti avvicini alla luce, più grande diventa la tua ombra" Kingdom hearts

Avatar utente
TheFactor82
Amministratore
Messaggi: 7561
Iscritto il: gio 4 mag 2006, 21:26
Località: Torino
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da TheFactor82 » mar 14 mag 2019, 10:19

Eh, non ancora in realtà... Sto finendo la prima, ma mi ci vorrà ancora un po'! :-)
My Gp's:
10 Settembre 2000: Monza - ITA (F1)
24-25 Aprile 2004: Imola - RSM (F1)
07 Ottobre 2007: Monza - ITA (WTCC)
31 Agosto 2008: Misano - ITA (MOTOGP/250/125)
05-07 Settembre 2008: Spa Francorchamps - BEL (F1)
20-22 Luglio 2012: Hockenheimring - GER (F1)
07 Settembre 2014: Monza - ITA (F1)
14 Aprile 2018: Roma - ITA (FE)

My ARM Card

Avatar utente
Drakan
Messaggi: 4697
Iscritto il: sab 10 lug 2010, 13:42
Località: Cimbergo
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da Drakan » lun 27 mag 2019, 1:58

Terminato un anime se ne fa un altro, ed è il turno di uno appena finito e che mi ha assolutamente sorpreso, ovvero:

Steins Gate
Immagine
Immagine
Anime: terminato, 2 stagioni + episiodio 23 alternativo (23 b) per la prima stagione + 1 oav
Genere: Sci-fi, psicologico, sentimentale, drammatico, giallo
VOTO ANIME: 8

Storia:
Difficile riassumere una storia tanto complessa e senza spoilerare, perchè tutto si sviluppa attorno a un concetto scientifico spesso abusato e tra i più intriganti: quello dei viaggi nel tempo.
Tutto inizia con un gruppo di 3 amici che gestiscono un laboratorio: Mayuri, Daru e soprattutto Rintarou Okabe, il capo, che si fa chiamare anche Kyōma Hōōin dai suoi amici, soprattutto quando si immerge in un mondo tutto suo, fatto di complotti, prototipi e scienziati pazzi.
Un giorno si reca ad una conferenza sul tema dei viaggi del tempo, dove incontra casualmente una scienziata di nome Kurisu Makise.
In questo frangente accade qualcosa di misterioso... parlando con la scienziata vede che ci sono incongruenze nei loro discorsi, come se si fossero già visti,
SpoilerMostra
e subito dopo la trova morta.
Manda così una mail a Daru per raccontargli l'accaduto, ma al termine della giornata qualcosa non torna: quello che aveva visto non è mai successo.
Torna al laboratorio, dove per un evento o per l'altro inizia ad attirare attorno a se altri membri, come la stessa Kurisu, e facendo degli esperimenti con il microonde scoprono qualcosa di inimmaginabile: hanno trovato il modo di viaggiare nel tempo.
Tutta la prima stagione si incentra così sulle conseguenze di questa invenzione, sugli effetti di determinate scelte, che portano alla creazione di diversi universi paralleli, date dalle linee temporali alpha e betha, dove un dato evento sembra replicarsi sempre.
SpoilerMostra
Cercherà quindi di riuscire a salvare sia Kurisu makise, che muore nella linea alpha, sia mayuri, che muore nella
Lo scopo di Okabe diventerà quello quindi di raggiungere il famigerato Steins Gate, ovvero la linea dell'universo dove tutto dovrebbe andare secondo i suoi piani.
All'interno della trama si inserisce anche Steins gate 0, che tratta di ciò che accade nel futuro della lina temporale alpha
SpoilerMostra
una linea che Okabe avrebbe anche accettato, che però porta il mondo alla terza guerra mondiale
e di tutto ciò che accade per tentare di raggiungere lo Steins Gate.
Se dovessi darvi quindi un consiglio sull'ordine da seguire, sarebbe il seguente:
Steins Gate fino al 22, Steins Gate episodio 23b (facoltativo) Steins Gate 0, Steins Gate 23 e 24, in modo da apprezzare appieno l'ordine degli eventi.

Giudizio:
Ultimamente mi capita spesso e volentieri di imbattermi in anime tratti da videogiochi famosi, soprattutto del genere visual novel, e devo dire che ogni volta rimango sorpreso della loro bellezza ( come per Castelvania, Rage of the beahmut, ecc. che recensitò in futuro).
Ho trovato talmente tanti aspetti positivi in questo anime che sono "costretto" a soffermarmi brevemente su ciascuno di essi, quindi perdonatemi per il lungo giudizio :-)
Partiamo dal tema trattato: i viaggi temporali.
Non è una cosa facile, intuitiva, ma è sofferta e ben calcolata, con un universo che si comporta seguendo leggi salde e opprimenti, come una corrente turbolenta incanalata in un letto fin troppo stretto. E così ogni azione rischia di modificare la linea e al contempo ci sono azioni che non possono in alcun modo modificarla, e così si possono creare multi-versi e cambiamenti nella linea, con abili soluzioni, tra le quali l'utilizzo del "principio di auto-consistenza di Novikov", dando una solida base fanta-scientifica alla trama con relativamente pochissimi buchi per un genere che lascia spazio a errori pesantissimi.
Al contrario, ci sono molte piccolezze e dettagli che catturano l'attenzione
SpoilerMostra
come il marchio del computer cambiato in ibn 5000, il sern, e tanto altro
I personaggi: sarà anche per la questione del videogioco, ma ogni personaggio e i loro rapporti sono dettagliatissimi. Okabe e Kurisu in particolare, con i due carateri opposti e con interazioni psicologiche tanto d'impatto che ti farebbero voglia di entrare nell'episodio per aiutarli direttamente. Okabe con la sua duplice personalità melodrammatica e arrogante, piena di dubbi e sucura, ammalia e cattura lo spettatore, Kurisu fa riflettere e pensare, e quando sono assieme l'interesse raddoppia e preghi che ci sia un lieto fine dall'inizio alla fine. Mayuri è un personaggio complesso, dalle mille sfaccettature, eppure ha capisaldi che la rendono sempre e ovunque riconoscibile e amata, come i suoi "tutturuuuu" come una fanfara che la annuncia e i modi diversi di interagire con "Okarin". Per non parlare di tutti gli altri personaggi, ciascuno con le sue fisse e particolarità: suzuha con le sue attenzioni e precisioni, daru che incarna al meglio gli stereotipi di un otaku, Ruka con il profondo tema della femminilità-marchilità, e tutti gli altri, con tanto fan service bene piazzato nelle trame... tutti archetipi che però finiscono sempre per essere sorpassati dagli stessi personaggi.
Anche i nemici sono perfetti: organizzazioni segrete (
SpoilerMostra
geniale l'idea di appoggiarsi al sern,
e per steins gate 0 ad azioni programmate nel futuro
, individui che agiscono nell'ombra e che forniscono colpi di scena quasi inaspettati
SpoilerMostra
come quando si scopre chi è il fantomatico viaggiatore del tempo o la spia del Sern che controlla il gruppo
Psicologia: ogni personaggio ha storie, pensieri, tragedie e avvenimenti propri che lo caratterizzano e che ne determinano le azioni e il comportamento all'interno del gruppo... gli scontri psicologici continuano per tutti gli episodi, con tensioni che fanno risaltare al massimo ogni decisione che avviene nell'anime. Ogni battuta o frase ha un significato o per caratterizzare un personaggio o per lasciare indizi passati e futuri, e ciascuno personaggio assume un ruolo importante nell'universo di steins gate, agendo da protagonista almeno in un episodio.
SpoilerMostra
Ad esempio, quando scoprono il viaggio del tempo analizzando la banana che diventa di gel, e scoprono gli esperimenti del Sern, tutto assume una tragicità spiazzante per quanto logica, e le reazioni dei personaggi e dei loro sguardi imprimono nella tua mente tutta la pesantezza psicologica della scena
Oppure tutto il significato che assume il mondo fantastico che Okabe ha costruito attorno al suo laboratorio, che diventa la normalità e che lascia un vuoto quando scompare, come si denota dalle parole di Mayuri, e di conseguenza tutta l'oppressione nelle scelte che cambiano il destino del mondo
SpoilerMostra
e in particolare quella che sorregge tutto l'anime, nella sua grande tragicità, ovvero decidere se salvare la sua migliore amica Mayuri o la sua amata Kurisu
Disegni e musiche: le immagini e le scene sono di ottimo livello, animazioni non fantastiche ma apprezzabili, con ottimi sfondi e primi piani, dove espressioni facciali e sguardi valgono più di mille discorsi. E anche ove la scena risulti meno curata vengono in aiuto le musiche... ogni nota si inserisce perfettamente nella trama, con opening curate e ricche di significato, e così orecchiabili che il giorno dopo già le avevo messe nella playlist.

Dall'altro canto ci sono anche note negative, per quanto poche, ma comunque presenti:
La trama è spesso difficile da seguire per chi non è abituato a trame complesse in stile "Fringe", con un inizio lento per via delle informazioni da suddividere, e basta poco per perdere il filo, quindi non un anime da guardare con l'intenzione di fare altro nel frattempo.
Tuttalpiù che non i sono le classiche lezioni sul funzionamento del mondo dell'anime, come accade spesso, ma si lascia al lettore il compito di capirne i meccanismi (cosa che condivido).
Alcuni episodi sono di poco conto, per quanto inseriscano magari importanti indizi per il futuro, e potevano essere eliminati o fusi assieme. inoltre ci sono alcune scene discutibili, soprattutto quelle ironiche e tendenti al demenziale, ridotte comunque al minimo.

In ogni caso Steins Gate (compreso lo 0) risulta un anime gestito ottimamente, e uno dei pochi che mi ha fatto dire "oh, finalmente un finale ben controllato" e non uno di quelli frettolosi o che ti lascia l'amaro in bocca. Tutta la storia finisce per arricchire la cultura generale e le emozioni di chi l'ha seguita, e posso affermare fino a ora di non aver mai visto un anime così breve che mi lasciasse tante immagini e ricordi, così ben delineati, per tanti giorni consecutivi.
Un piccolo gioiello, che si fa apprezzare episodio dopo episodio, come la migliore delle serie televisive.
Assolutamente consigliato quindi, primo per il genere, ma certamente tra i migliori anche in senso assoluto.
Ultima modifica di Drakan il lun 27 mag 2019, 2:02, modificato 1 volta in totale.
"più ti avvicini alla luce, più grande diventa la tua ombra" Kingdom hearts

Avatar utente
TheFactor82
Amministratore
Messaggi: 7561
Iscritto il: gio 4 mag 2006, 21:26
Località: Torino
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da TheFactor82 » lun 27 mag 2019, 11:58

Concordo assolutamente (ieri notte ho finito Steins;Gate, adesso un attimo di pausa prima dello 0 )!!!
Poi, scusate il romanticismo,
SpoilerMostra
ma il lieto fine Okabe-Kuriso era quello che più speravo da metà anime in poi e che TEMEVO tantissimo che non avvenisse... Ma per fortuna mi trovo nella linea di universo dove ciò si realizza! :lol2:
My Gp's:
10 Settembre 2000: Monza - ITA (F1)
24-25 Aprile 2004: Imola - RSM (F1)
07 Ottobre 2007: Monza - ITA (WTCC)
31 Agosto 2008: Misano - ITA (MOTOGP/250/125)
05-07 Settembre 2008: Spa Francorchamps - BEL (F1)
20-22 Luglio 2012: Hockenheimring - GER (F1)
07 Settembre 2014: Monza - ITA (F1)
14 Aprile 2018: Roma - ITA (FE)

My ARM Card

Avatar utente
Drakan
Messaggi: 4697
Iscritto il: sab 10 lug 2010, 13:42
Località: Cimbergo
Contatta:

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da Drakan » lun 27 mag 2019, 13:44

TheFactor82 ha scritto:
lun 27 mag 2019, 11:58
Poi, scusate il romanticismo,
Non posso che darti ragione :piange:... m*****a devi guardarti ancient magus bride te!
comunque in che ordine lo hai visto? normale o cronologico?
Confesso che inizialmente gli davo un voto minore, ma tanto era complessa la recensione e tanto mi ha fatto ricordare che alla fine sono giunto alla conclusione che meritava di più 8-)
"più ti avvicini alla luce, più grande diventa la tua ombra" Kingdom hearts

Avatar utente
AngelS93
Utente
Messaggi: 1256
Iscritto il: lun 5 ott 2015, 20:47
Località: Modugno (BA)

Re: Manga, anime, serie tv - le recensioni del suino

Messaggio da AngelS93 » lun 3 giu 2019, 1:52

Viaggi nel tempo, universi paralleli...dove eravamo rimasti? lol Scherzi a parte, anche se è un po' off topic rispetto all'argomento di cui stiamo parlando, mi hai fatto venire in mente una serie a puntate uscita su Topolino molti anni fa, che aveva per oggetto proprio la questione del multiverso, ovviamente raccontata in termini leggeri e con ilarità!
Da quanto leggo mi sembra comunque una vicenda appassionante, l'idea di dover venire a capo di molteplici grovigli temporali per tornare ad una situazione iniziale è sicuramente molto intrigante! Simpatico infine il riferimento a realtà o cose tratte dalla cultura di massa, opportunamente "storpiate" nella denominazione :-)
Classe '93, studente di Economia e appassionato di Re-Volt di lunga data

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti